Informazioni utili

 

Sopracciglia: possono essere disegnate, infoltite, applicate

 

Acconciature su parruccaPer un giorno paritcolare, perchè si ha voglia di avere un’acconciatura nonostante la parrucca….è possibile grazie a toupet ed extension applicati direttamente.

 

Capelli & cappello In palestra, in gita, semplicemente perchè più libere o per il caldo estivo: è possibile applicare dei Toupets su dei cappelli/Bandane. Più leggere e libere, andare al supermercato sotto casa con un semplice gesto senza dover mettere la parrucca.

 

Sos Capelli in Chemioterapia Hai bisogno di chiedere consigli? Non sai come gestire la parrucca? puoi inviare una mail e riceverai la risposta entro 24 ore.

 

Come nuovi capelli…... il modo migliore per affrontare la perdita di capelli legata alla chemioterapia è quello di pensare alla parrucca come dei nuovi capelli su cui togliersi la soddisfazione di provare colori tagli …tutto ma proprio tutto ciò che con i propri capelli non si ha avuto il coraggio di fare per non rovinarliI 

 

Primi tagli dopo aver tolto la parrucca La crescita dei capelli è molto sensibile agli ormoni. I capelli inizieranno a ricrescere a scacchiera divenendo sempre più folti. Non è necessario togliere subito la parrucca, soprattutto se di capelli naturali ma indubbiamente può essere consigliabile utilizzare prodotti a livello topico a base di zenzero e miglio.I capelli avranno una crescita più veloce dai temporali e nella nuca. Le prime volte sarà necessario quindi tagliare i capelli soprattutto in quelle zone dando piano piano una linea.Con un minimo di ricrescita si può anche pensare a qualche ciocca di extension per dare del movimento creando delle asimmetrie simpatiche ed originali.

 

E’ possibile di capelli veri bianchi? Normalmente le parrucche per chi è canuto sono solo sintetiche ma è possibile eseguire dei lavori tecnici di colorazione anche su parrucche di capelli veri o acquistare parrucche a fibra mista se la percentuale di bianchi è massimo 50%. Se si arriva alla chemioterapia con i capelli canuti (bianchi) si può continuare quindi ad essere come prima simulando la propria capigliatura anche con una distribuzione non uniforme del capello bianco. Normalmente infatti i capelli bianchi sono soprattutto nella parte frontale e temporale mentre nella nuca la percentuale è inferiore.

 

Quando riavrò i miei capelli?I capelli riiniziano a crescere quasi subito. Indubbiamente all’inizio la consistenza e la lucentezza non è quella di prima. Dovranno passare circa 6 mesi prima di poter affermare di aver recuperato la propria chioma. Se si è sottoposti a cure come il tamoxifene è possibile che la crescita sia un po’ più lenta e che nelle tempie e nella nuca crescano di più rispetto al vertice ed alla zona frontale. E’ normale, poichè vi sono zone più sensibili ed altre meno all’influenza degli ormoni. Si possono comunque fare colorazioni leggere.

 

Scelta del colore La chemioterapia solitamente cambia un po’ il colore dell’incarnato. La pelle tende ad intossicarsi assumendo riflessature fredde. E’ buona norma quindi scegliere colori caldi. Con la consapevolezza che, come per i capelli naturali, i colori rossi esigono maggiore cura per rimanere brillanti con i lavaggi. Nelle parrucche di capelli naturali il colore può essere modificato in ogni momento compresi lavori di stagnole, meches.

 

Quali prodotti posso applicare sulla parrucca?Alle parrucche di capelli naturali possono essere applicati tutti i prodotti che uno ritiene esattamente come su capelli trattati. Lacche, gel, mousse, cera ed anche extension!

 

Parrucca estiva, parrucca invernale Quando si deve affrontare la terapia durante il periodo estivo è consigliabile optare per un look della parrucca più sbarazzino e possibilmente mosso. Questo permette, con una parrucca di capelli naturali, di utilizzare un poì di mousse e di indossare la parrucca anche bagnata (un grande sollievo con il caldo) .

La parrucca di fibra sintetica tiene più caldo di quella naturale

 

Quando tagliare i propri capelli…Normalmente i capelli iniziano a cadere dopo circa 20 giorni dal primo ciclo. Se il look della parrucca è diverso da quello attuale è consigliabile, dopo una decina di giorni dal primo ciclo di chemioterapia fare il taglio dei propri capelli uguale alla parrucca. Quando poi la caduta diventa evidente si procede al taglio drastico.Privarsi in anticipo dei propri capelli non ha alcun senso .

 

Un sorriso alle ragazze.…La perdita di capelli dovuta alla chemioterapia può essere un trauma anche per le giovani adolescenti, ipotizzare l’utilizzo di un supporto psicologico tramite una parrucca è qualcosa di importante da non tralasciare per una risposta positiva alle terapie.

 

Perchè togliersi il piacere della piega? Con una parrucca di capelli veri è possibile! La piega fatta al momento come se fossero i propri capelli. perchè rinunciare alla piega dunque?

 

Parrucca, spesa sanitaria detraibile....Si alla detrazione Irpef 19% per la parrucca acquistata allo scopo di fronteggiare le difficoltà psicologiche derivanti dalla caduta dei capelli a seguito di trattamenti chemioterapici anche se il bene non è ricompreso nel Nomenclatore tariffario delle protesi approntato dal ministero della Sanità. (FiscoOggi 16 febbraio 2010). Per coloro che sono residenti in liguria e con un reddito minimo, la Regione Liguria eroga un contributo da richiedere presso la propria ASl di appartenenza. Per saperne di più…

 

Gruppo Fb...Se hai piacere puoi iscriverti al nostro gruppo Fb SOS capelli in chemio o leggere le News negli Articoli dedicati

 

 

 


Lascia un commento