Uncategorized

Servizio parrucche per chemioterapia

Posted on

 

parrucche-per-chemioterapia

– conoscerci 

non mi curo molto del Tempo ma piuttosto il suo Spazio è per me l’opportunità di dare senso e ricchezza al mio lavoro. L’incontro è quindi per me uno Spazio di condivisione. Sono interessata alle abitudini di Ciascuna ed alle sue esigenze perchè le considero informazioni necessarie per poter consigliare il prodotto giusto. Per questo chiedo una disponibilità di circa un’ora per l’incontro iniziale. 

– la scelta 

penso che sia necessario offrire un’ampia scelta di modelli come fibra (naturale, sintetica, termosintetica), calotta (macchina, monofilamento, a mano, con lace di vario tipo) colori, tagli per poter decidere la tricoprotesi ideale per questo offro un’ampia gamma di modelli (più di 100). Essere prima di tutto un acconciatore mi permette di consigliare anche i modelli in base alla morfologia del viso e di eseguire l adattamento sia come taglio che, ove possibile, come colore. 

– l’adattamento 

benchè la scelta venga considerata la parte principale personalmente credo invece che l’adattamento sia lo step più importante. Eseguire un taglio, un colore, una piega su una tricoprotesi (parrucca), non è come farlo su un cuoio capelluto/capelli: necessita formazione specifica e se svolta in modo errato può rovinare in maniera irrimediabile una parrucca o renderla visibile una volta indossata.

– immagini 

per motivi di privacy non pubblico i miei lavori ma molte donne con grande spirito di solidarietà femminile hanno dato il consenso per far visionare le immagini all’interno del mio salone. Penso sia importante, per affrontare con più serenità la perdita dei capelli, poter vedere donne che indossano una parrucca 

– parrucca per chemioterapia

non esiste una tipologia specifica di parrucche per l’alopecia da chemioterapici ma, come indice di sicurezza e qualità, all’interno del area parrucche del mio salone, sono disponibili solo modelli con certificazione di presidio medico detraibili come spesa sanitaria (questo anche per turbanti/ bandane con o senza tricoprotesi parziale) 

– durante la terapia

concepisco il servizio come un accompagnamento e pertanto non si conclude con l’acquisto della tricoprotesi. A distanza di un mese dall’acquisto eseguo gratuitamente il controllo della cute con il dermatoscopio. In caso di diradamento /perdita sopracciglia a fine terapia offro l’opportunità di valutare delle soluzioni compensative.

– a fine terapia 

ho da anni sposato la filosofia della tricologia olistica e come operatore tricologo SITRI arrivati a fine terapia presto particolare attenzione alla disintossicazione del cuoio capelluto, al ripristino della troficità cutanea e della sua stimolazione con trattamenti specifici, utilizzando prodotti certificati bio e vegan 

– quando ricrescono i capelli 

la crescita spesso non avviene in maniera uniforme e nel contempo c’è il desiderio di abbandonare la tricoprotesi per chiudere il capitolo malattia. In questa fase è possibile utilizzare delle cover di cui preparo personalmente le miscelazioni di colore, trasformare la parrucca in top hair, eseguire una extension con microciocche ancoraggio in cheratina ultrasuoni a freddo (anche in questo caso è possibile visionare immagini di lavori eseguiti) 

– reperibilità telefonica 

il momento della caduta è, soprattutto per la donna,  un evento  psicologicamente difficile perchè palesa il proprio stato di malattia e perchè i capelli sono la parte del nostro corpo che maggiormente ci identifica dal punto di vista fisico e della propria immagine corporea. Per questo al primo incontro consegno sempre il contatto telefonico mobile con cui posso essere raggiunta (sms wathapp, telegram, chiamata) anche in giorni di chiusura settimanale del salone.

– il prezzo

come scelta di  responsabilità sociale d’impresa ho aderito a delle convenzioni con associazioni ed applico delle scontistiche sul prezzo di listino perchè penso che sia importante avere un prodotto sicuro e di qualità con abbattimento degli ostacoli finanziari      

– mondo pediatrico sono coordinatrice del progetto “un sorriso per capello” ospedale pediatrico gaslini. 

 

Grazie per l’attenzione 

                                                                   Gloriana

 

                                                                                  

crazy-hair-ronda-gloriana

 

Smalto con silicio organico per donne chemioterapia

Posted on

 

nail-chemioterapia-crazy-hair
nail-chemioterapia-2-crazy-hair

La chemioterapia può avere effetti sulle unghie:cambiare colore, micosi, fragilità. Le parole d’ordine sono quindi 3: PROTEGGERE, NUTRIRE, USARE SMALTI SPECIFICI con silicio organico, senza toluene, formaldeide, parabeni e nickel.Nel nostro centro AREA PARRUCCHE accompagniamo le nostre clienti offrendo loro, oltre alla tricoprotesi specifica, prodotti dedicati per la cura di pelle, cuoio capelluto, mucose ed unghie.

Quando iniziare ad applicare lo smalto? Prima di iniziare la chemioterapia e fino a 6 mesi dopo l’ultimo ciclo.

 

 

Hnectar Color Infusion

Posted on Updated on

 

Il primo trattamento colore con lifting integrato del capello

 

CON                                                              SENZA

attivi biodinamici                                           amminiaca

ingredienti biologici                                       PPD

ingredienti fito-derivati                                  resorcina

proteine ristrutturanti                                    oli minerali

                                                                     alchol

                                                                     allergeni del profumo